27 giugno 2014

giugno

27

2014

Beatrice Lorenzin: chiuso il Patto per la Salute

<p>Nella giornata di giovedì 26 giugno il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha confermato la chiusura del documento inerente al Patto della Salute. Queste le parole del Ministro: “Sono molto soddisfatta. Sarà il passo decisivo per garantire la sostenibilità del nostro sistema per i prossimi venti anni”.</p>

Prima di recarsi all’appuntamento con la Commissione Sanità del Senato, il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin ha espresso la sua soddisfazione in merito  al documento sul Patto di Salute. Dopo un intenso lavoro in cooperazione con la Commissione Salute delle Regioni e il Ministero dell’Economia, durante la riunione con i rappresentanti del territorio, è stato presentato il documento concordato con il Mef e il gruppo Conferenza Stato-Regioni.

In attesa di ricevere il via libera da parte della Conferenza dei governatori, Beatrice Lorenzin pone l’accento sull’importanza di questa riforma per il sistema sanitario nazionale: un documento redatto al fine di riorganizzare la struttura sanitaria per i futuri tre anni, risolvendo nello stesso tempo alcune lacune tralasciate nel corso del tempo all’interno del SSN. Una manovra capace di reindirizzare il sistema italiano verso una sostenibilità per gli anni futuri. Nel dettaglio il nuovo documento prevede un’importante spending  review con l’impegno concreto di un rinvestimento dei capitali risparmiati all’interno del settore sanitario.

Tra i temi centrali del Patto: ticket legati al reddito e alla composizione della famiglia; tre anni di risorse certe per il Fondo sanitario nazionale; revisione dei Lea, i livelli essenziali di assistenza; la riorganizzazione complessiva dei soggetti che si occupano di sanità: Aifa (farmaci), Agenas (l’agenzia sanitaria), l’Istituto Superiore di Sanità e il Consiglio Superiore della Sanità.

PUBBLICATO: venerdì 27 giugno 2014