06 novembre 2013

novembre

6

2013

«Ora investiremo in più prevenzione»

Stampa Tuttoscienze - Paolo Russo

Giornalista: Ministro Beatrice Lorenzin, ha sentito Veronesi? Dice che sulle «e-cig» il governo rema contro...
Beatrice Lorenzin: «In verità ho sempre respinto qualsiasi tentativo di criminalizzare le sigarette elettroniche. Ne ho vietato l'uso nelle scuole perché possono indurre al fumo vero e proprio, ma mi sono battuta per la libera vendita contro chi voleva limitarla alle sole farmacie. Questo perché non esistono prove sulla dannosità del fumo elettronico che può invece aiutare a far diminuire il consumo di tabacco, contrastando la diffusione del tumore al polmone».

Giornalista: Ma a gennaio sulle «e-cig» arriverà la maxi-tassazione.
Beatrice Lorenzin: «Dipende dal ministero dell'Economia. Condivido il giudizio di Veronesi sulla sigaretta elettronica per una politica di limitazione del danno, ma nell'inviare la richiesta di non aumentare l'imposta ha sbagliato a scrivere il destinatario».

Giornalista:Non può proporre a Saccomanni di aumentare le tasse sulle sigarette tradizionali che il cancro lo provocano?
Beatrice Lorenzin: «Le accise sul tabacco hanno raggiunto il limite. Però chiederò di reinvestire in prevenzione i proventi delle maggiorazioni d'imposta sulle sigarette elettroniche. Anche questo è un modo per salvare vite umane».

Scarica il pdf 

PUBBLICATO: mercoledì 6 novembre 2013